Amazon One, pagare con il palmo della mano non è più fantascienza

Amazon è pronto a stupirci con un altro dei suoi progetti innovativi, dopo il negozio senza cassa che ha stravolto il modo di vedere o shopping arriva il metodo di pagamento più personale di sempre, la nostra mano!

Un pagamento a portata… di mano

Il famoso e-shop si lancia nel futuro creando uno dei servizi più innovativi e più straordinari dell’ultimo secolo. Chi avrebbe mai pensato fino a cinque anni fa ce sarebbe stato possibile pagare utilizzando semplicemente la propria mano? Eppure quel momento è arrivato: si chiamerà Amazon One e permetterà di effettuare acquisti scannerizzando il palmo della propria mano e, come spiega Amazon sul suo blog, questo sistema è stato creato per “proporre uno strumento rapido, affidabile e sicuro, che consenta ai clienti di semplificare le loro attività quotidiane senza interruzioni.

Distanti anche nello shopping

Inoltre sarà possibile utilizzare lo sesso sistema per pagare senza contatto, e nonostante il progetto sia in cantiere da tempo non potrebbe capitare in un momento più adatto. Potrebbe infatti essere davvero comodo nel tentativo di rispettare le regole di distanziamento imposte dalla pandemia da Coronavirus. Inoltre si presume che sarà un’idea molto apprezzata del pubblico che, negli ultimi anni è sempre più restio nel consegnare i dati delle proprie carte di credito ai negozi.

Sarà davvero sicuro come sembra?

Ma se da una parte l’idea di Bezos e del suo team cade fagiolo per ovvi motivi sanitarie, dall’altro solleverà anche timori e dubbi riguardo alla sicurezza dei dati, tema sempre più caldo del commercio globale, che ora interesserà anche i dati biometrici: il palmo della mano, le impronte digitali e la singolarità dell’iride.

E Amazon ne è perfettamente consapevole, per questo evidenzia che il servizio è particolarmente sicuro grazie gli algoritmi e agli hardware che utilizzerà, tramite i quali verrà creata una firma unica per ogni singolo palmo. Le immagini inoltre non saranno archiviate sui dispositivi di scansione Amazon One e sarà possibile cancellare i dati ad esso associati in qualsiasi momento tramite il portale apposito presente sul sito Amazon.

Come e dove accedervi

Il servizio l momento è attivo presso i due negozi Amazon go di Seattle, e richiederne l’utilizzo è abbastanza semplice (sarà necessario circa un minuto per registrarsi). Ecco come le istruzioni:

  • Inserire la propria carta di credito nel lettore Amazon One;
  • Procedere con la scannerizzazione del palmo alla quale sarà associata una firma esclusiva, tramite tecnologia IA di Amazon;
  • In modo opzionale potrete registrare entrambi i palmi.

Ed il gioco è fatto, ora basterà solamente passare la propria mano sul dispositivo per pagare nei negozi Amazon Go in circa un secondo.

Amazon e non solo

Il servizio sarà utilizzabile d chiunque, anche da chi non possiede un account Amazon, ma perché proprio il palmo della mano? L’azienda ha risposto così a questa domanda: “Abbiamo scelto il palmo della mano per tanti motivi, tra cui il fatto che è considerato più privato di alcune alternative biometriche, richiede che qualcuno faccia un gesto intenzionale, è contactless, e, in definitiva, offre ai clienti il ​​controllo di quando e dove utilizzano il servizio”.

L’azienda presto renderà il sistema disponibile anche a terze aziende, che potranno far pagare i pochi clienti n modo semplice e veloce. Non dovremo stupirci quindi quando presso stadi, uffici e supermercati per pagare dovremo solo mostrare la mano ed il gioco sarà fatto.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 29 Maggio 2021

    […] l’avvento dei negozi fisici Amazon, che hanno riscontrato un discreto successo in tutto il mondo, anche Google ha deciso di tuffarsi […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *