E3 2021, Ubisoft parte in quarta (o forse no)

Nonostante il periodo particolare, anche quest’anno la Ubisoft ci ha deliziati con l’edizione 2021 dell’E3, la più importante convention per i gamer di tutto il mondo. 

Come ci aspettavamo sono stati annunciati giochi in uscita che ci lasciano un po’ interdetti, ma non vogliamo spoilerare nulla, continuate a leggere per scoprirli.

E3 2021 Ubisoft: gli annunci

Rainbow Six: Siege

Chiaramente come potevamo non aspettarci un ritorno di fiamma della pentola d’oro di Ubisoft? Il trailer mostrato all’E3 ha rivelato due nuove operatrici ed in più sarà possibile giocare in Cross-Platform tra vecchia e nuova generazione. Nel tempo si implemtenterà la cosiddetta cross-progression, ovvero la possibilità di portare i progressi da una copia all’altra del gioco, da una piattaforma all’altra.

Rainbow Six Siege: Extraction

Dopo un anno di pandemia sembra quasi ironico presentarvi un gioco del genere, e invece eccoci qua. La trama gira attorno ad un’invasione di un parassita alieno in New Messico. Questo virus si espande in almeno tre aree in America e indovinate un po’ chi avrà il compito di debellarlo? Il team Rainbow, ovviamente. Il gioco riprenderà le dinamiche PVE ma ci saranno delle novità, tra cui la seguente:

Sarà possibile continuare la missione anche dopo la morte di un operatore, che risulterà MIA (missing in action). Sarà successivamente possibile salvare il vecchio operatore per riaverlo in gioco. 

La data di lancio è il 16 settembre, ma non essendoci un percorso ricco di trama e risvolti ci viene spontaneo chiedere: ne avevamo bisogno?

Watch Dogs Legion: Bloodline

Si tratterà di un DLC di Legion, impostato come un prequel del gioco di base. In questa avventura troviamo come protagonista Aiden e Wrench, nuova cellula del Dedsec (legione nata per esporre i potenti e farli scoprire al mondo). Manca poco al suo lancio, previsto per il 6 luglio.

Far Cry 6 e Season Pass

E dopo qualche mese di attesa ed incertezza ecco le conferme che tutti aspettavamo, è in arrivo un nuovo capitolo di Far Cry. Da qui in poi conosceremo meglio Anon Castillo, l’antagonista della situazione, e del figlio Diego. Nel video i due si mostrano molto crudi e violenti ma non quanto alcuni predecessori, come Jhon Seed o Vaas. 

Pare inoltre che si potrà accedere a dei contenuti extra con un pass stagionale composto da 3 DLC in cui vedremo in azione i tre villain della serie: Vaas, Pagan Mi e John Seed. Approfondiremo la loro psiche, la loro vita e probabilmente li vedremo perdere il controllo, scoprendo cosa li ha portati ad essere i cattivi che conosciamo. Insomma, finalmente qualcosa di (quasi) originale. 

Assassin’s Creed: Valhalla e DLC

Come previsto è in uscita un nuovo DLC di Valhalla, chiamato “L’assedio di Parigi”. Sposteremo i riflettori dal viaggio di Eivor in inghilterra alla presa di Parigi da parte della fazione vichinga. L’espansione includerà una nuova sottotrama, nuove armi e nuovi nemici oltre che un secondo Season Pass che vede protagonista Eivor, ma stavolta alle prese con Odino.

Mario + Rabbids Sparks of Hope

E sbam! Voi ve lo aspettavate? Noi no. La nintendo torna all’attacco con uno Spin off di Mario insieme ai Rabbids, un mix non previsto. I coniglietti bianchi sostituiranno gli sfavillotti e dovranno aiutare mario a salvare (di nuovo) la galassia. Dal gameplay pare che si tratterà di un RPG a turni con una buona interazione tra ambienti, il lato negativo è che per provarlo dovremo ancora attendere il 2022.

Ubisoft, brava ma non si applica

Dall’E3 del 2021 la Ubisoft non esce di certo vincitrice, dopo il successo di Valhalla e Immortal’s Fenyx Rising pare che il suo progredire si sia fermato. Il 70% delle nuove uscite sono DLC, non pare avere idee concrete e quei pochi titoli che ha annunciato non hanno un grande impatto sul pubblico. 

Di sicuro Mario + Rabbids sembra promettere bene, ma avremmo forse preferito un po’ di impegno in più su altri titoli piuttosto che sui DLC e sui Season Pass. L’unico titolo che troviamo completo, ironia del settore, è Just Dance 2022 che debutterà a novembre il che, trattandosi di un appuntamento annuale, non ci stupisce molto. Insieme al famoso gioco di ballo debutterà anche Rocksmith+, un applicativo per imparare a suonare la chitarra. Insomma, tutto molto confuso, poco chiaro e poco innovativo: Ubisoft, tutto a posto?

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *