La Cina approda su Marte! Il primo Rover asiatico è atterrato – Vivere Smart

La Cina approda su Marte! Il primo Rover asiatico è atterrato

Lo Spazio non sembra più così lontano! Anche la Cina approda su Marte con il rover Zhurong che, trasportato dalla sonda Tianwen-1, ha toccato il suolo del pianeta rosso una settimana fa. Per la prima volta un paese Asiatico riesce a raggiungere Marte

La missione portata a termine dai Cinesi è stata tentata dagli europei e dai russi innumerevoli volte, ma solo gli Stati uniti fino ad ora erano riusciti a portarla a termine. Ma di cosa tratta questa missione? Scopriamolo insieme.

Alla scoperta di Marte

La missione prevede che il rover rimarrà sulla superficie del pianeta più gettonato del momento per qualche giorno. Durante il suo periodo di permanenza dovrà effettuare una serie di test che includono delle spedizioni di esplorazione della zona Utopia Planitia. Qui incontrerà la sonda Americana sbarcata sul pianeta a febbraio, cliccate qui per leggere il nostro articolo a riguardo.

Un viaggio lungo mesi

Il nome della sonda cinese è traducibile, dal cinese, con la frase “Domande per il paradiso” e si ispira ad una poesia cinese di duemila anni fa. Il suo viaggio è iniziato dall’isola di Hainan da cui è partita con il missile “Lunga Marcia 5”. Da quel momento il viaggio è durato ben 6 mesi e a Febbraio Tianwen-1 ha raggiunto l’orbita di Marte e ci è rimasta fino al giorno dell’atterraggio. 

Un vanto nazionale 

Il presidente Xi Jinping ha espresso tutta la sua emozione per la riuscita dell’atterraggio, mandando i suoi complimenti a tutta l’equipe che si trova dietro al progetto. Secondo il Quotidiano del Popolo, che ha avuto la fortuna di interagire direttamente con il capo Nazione egli: “ha espresso le sue calorose congratulazioni e i sinceri saluti a tutti coloro che hanno partecipato alla missione di esplorazione su Marte, Tianwen-1“.

Una rivincita più che meritata 

Non si tratta del primo tentativo dei cinesi di sbarcare su Marte, il primo è avvenuto nel 2011 quando, insieme alla Russia, si portò a termine la realizzazione di una sonda simile a quella odierna. In quel caso però il mezzo non riuscì a superare l’orbita terrestre

Allo stesso modo, dal 1976 ad oggi, gli Stati Uniti hanno provato per ben 9 volte a raggiungere il pianeta senza risultati (prima di febbraio, ovviamente). La Russia invece ha raggiunto il suolo marziano nel 1971 ma ha perso le comunicazioni con la navicella poco dopo aver toccato il suolo. 

Quindi, ricapitolando, adesso su Marte si trovano un rover e un elicottero americani, arrivati a Febbraio. I due dispositivi stanno esplorando il pianeta anche mentre voi leggete questo articolo e adesso sono stati raggiunti dalla sonda cinese. La NASA ha da poco annunciato che il rover raccoglierà il campione di suolo a luglio e farà ritorno sulla Terra poco dopo. Insomma, che magnifico anno per le esplorazioni spaziali!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.