Nvidia: tutte le novità sulle nuove RTX 3000, prestanti ed innovative – Vivere Smart

Nvidia: tutte le novità sulle nuove RTX 3000, prestanti ed innovative

Nvidia ha appena presentato le sue nuove schede video, tre per l’esattezza, che insieme al Nvidia Broadcast e ai nuovi monitor G-Sync a 360Hz saranno le incredibili novità dell’autunno 2020. Le tre GPU presentate sono la flagship RTX 3080, la RTX 2070 e la rispettiva RTX 3090, la loro presentazione varie indiscrezioni trapelate in questi mesi lasciano sperare in una serie di RTX dal potenziale incredibile, con prestazioni che vanno oltre qualsiasi dispositivo fino ad ora prodotto. Il CEO della Nvidia ha dichiarato: ““A tutti i miei amici giocatori ancora su Pascal, è arrivato il momento giusto per fare un upgrade”.  Le nuove Ampere A100 avranno una potenza calcolo 20 volte superiore a quella raggiunta fino ad ora da qualsiasi altra compagnia, che le renderà uno stabile appoggio per le aziende che hanno bisogno di efficienza e velocità. Le GPU non aziendali invece saranno il doppio più potenti rispetto a chi le ha precedute e energeticamente super efficienti.

Tutto quello che c’è da sapere

Il primo settembre, durante un evento dedicato, la Nvidia ha presentato l’arrivo delle nuove GPU, durante il quale sono state annunciate tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno per scegliere quale sia la scheda grafica che fa al caso nostro.

Nvidia GeForce RTX 3080

Data di rilascio: Sarà disponibile dal 17 settembre

Prezzo: Nvidia GeForce RTX 3080 sarà due volte più veloce della RTX 2080 e costerà in Italia €719, un prezzo leggermente inferiore rispetto a quello di lancio della sua predecessora.

Specifiche Tecniche: la flagship RTX 3080 avrà 10 GB di RAM GDDR6X, 30 Shader-TFLOPS, 58 RT-TFLOPS e 238 Tensor-TFLOPS. Questo gli permetterà, secondo il CEO Nvidia, di raggiungere il doppio delle prestazioni rispetto alla RTX 2080. Alcune indiscrezioni ipotizzano l’esistenza di una Nvidia GeForce RTX 3080 Ti realizzata da Asus dalle eccezionali dimensioni di 627 mm². Questo confermerebbe i rumor in base ai quali le schede video Nvidia Ampere GeForce saranno basate su dei nodi produttivi Samsung da 8 nanometri.

Nvidia GeForce RTX 3090

Data di rilascio: una settimana dopo rispetto alla 3080, il 24 settembre.

Prezzo: ci ritroviamo in una fascia di prezzo premium costerà infatti in Italia ben €1.549. Non è un prezzo così fuori dal mondo considerato che, secondo Nvidia, ci troviamo di fronte ad un consistente salto generazionale, si tratta di una scheda con tre slot, capace di riprodurre giochi a una risoluzione di 8K a 60 fps e di raggiungere temperature più basse di 30 gradi rispetto a Titan RTX che però costava €2.699 al lancio e che dunque la RTX 3090 avrà un prezzo di €1.000 in meno.

Specifiche Tecniche: avrà 36 Shader-TFLOPS, 69 RT-TFLOPS e 285 Tensor-TFLOPS, oltre a 24 GB di RAM GDDR6X.

Nvidia GeForce RTX 3070

Data di rilascio: non è ancora stata confermata ma si suppone che verrà rilasciata entro le prime due settimane di ottobre.

Prezzo: costerà in Italia €519 euro.

Specifiche Tecniche: avrà 20 Shader-TFLOPS, 40 RT-TFLOPS e 163 Tensor-TFLOPS, insieme a 8 GB di RAM GDDR6, il che dovrebbe renderla più veloce della 2080 Ti. La sua controparte RTX 3070 Ti invece dovrebbe essere basata su GA104-400 con 3.072 core CUDA e supporto alla memoria GDDR6X.

Innovazione e sicurezza, ecco perchè scegliere Nvidia

Pare che Nvidia con suoi prezzi competitivi cerchi di mantenere un livello superiore a quello di AMD, sua degna rivale, che però non ha investito sulla nuova tecnologia ray-tracing. I prezzi delle GPU più moderne sono infatti sempre più alti, ma camminano a pari passo con le prestazioni che possono offrire, quindi chi non può permettersi le efficienti RTX Nvidia dovrà rinunciar ad alcune chicche e passare alle più economiche AMD.
Il ray-tracing ha permesso alla Nvidia di sviluppare enormi prestazioni in quanto a framerate che però non tutti i PC riescono a sostenere in modo stabile. Sarebbe più che positivo mettere alla portata di tutti i passaggi da DLSS 2.0 a 3.0 in modo che chiunque possa usufruire delle potenzialità delle GPU a tutto tondo. S effettivamente tutte le nuove schede grafiche dessero accesso alla nuova generazione core RT e Tensor abilitati la tecnologia ray-tracing sarebbe decisamente più accessibile per gli utenti che si affideranno all’architettura Ampere.

Cosa è il ray-Tracing e perchè ricercarlo?

Il ray-tracing può simulare l’illuminazione di una scena e dei suoi oggetti riproducendo riflessi, ombre, rifrazioni e luce indiretta in modo fisicamente accurato. Questa tecnica di rendering, lo dice anche la parola, si basa sul tracciamento dei raggi lungo il loro percorso e come interagiscono con gli oggetti circostanti. Raggi che possono partire da qualsiasi sorgente di luce: il sole, una stella, una lampadina, una candela. Questa tecnologia apre milioni di porte nella grafica moderna, soprattutto sullo sfondo del gaming che mira sempre di più a grandi grafiche ed effetti visivi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.