Occhiali anti luce blu, perché usarli e quali scegliere – Vivere Smart

Occhiali anti luce blu, perché usarli e quali scegliere

Gli occhiali da luce blu, anche detti “occhiali anti affaticamento”, sono uno strumento importante non solo per chi ha problemi di vista ma anche per chi passa tantissime ore davanti ad uno schermo. Le promesse sono allettanti per chiunque studi o lavori da Pc o da smartphone, ma davvero questi occhiali funzionano? Quali sono gli effetti della luce blu da cui ci proteggono?

Cos’è la luce blu?

Per capire bene l’utilità di questi occhiali dobbiamo iniziare a comprendere cosa sia la luce blu. L’uomo vede i colori grazie ad una parte dello spettro elettromagnetico che noi chiamiamo “luce”, che ha lunghezze d’onda comprese tra 380 e 780 nanometri a seconda delle quali vediamo colori diversi, la lunghezza d’onda più bassa ci permette di vedere blu e violetto, la più alta rosso e giallo.

La luce blu si trova tra i 400 e i 495 nanometri di lunghezza d’onda, ad un passo dall’ultravioletto da cui tanto ci proteggiamo con creme solari ed occhiali da sole. La luce blu, come la definiamo noi, non viene emessa solo dal sole ma arriva ai nostri occhi anche grazie alle luci led e gli schermi elettronici. 

La luce blu dei dispositivi elettronici fa male agli occhi?

Bella domanda! Però non possiamo darvi una risposta sicura. Non è stato provato che i problemi visivi di chi passa tante ore davanti ad uno schermo siano causati dalla luce blu, anzi, spesso si parla di “sindrome da visione al computer”. I sintomi di questa sindrome sono affaticamento della vista, secchezza ed irritazione, mal di testa e mal di collo oltre alla stanchezza generale. Questo però dipende soltanto dallo sforzo che il muscolo oculare deve fare per leggere e seguire lo schermo per tante ore, per cui la stessa sindrome potrebbe presentarsi anche a chi legge troppi libri, chiaramente esenti dall’accusa della luce blu. 

Alcuni pazienti con queste problematiche però hanno affermato di aver trovato sollievo utilizzando degli occhiali anti luce blu, anche se le testimonianze sono troppo recenti per provarne la veridicità scientifica. Per cui, se pensate di comprare degli occhiali da computer a scopo preventivo non è provato che cambieranno qualcosa, se invece soffrite dei sintomi della sindrome da visione al computer potete valutare di provarne un paio. 

La luce blu degli schermi ha altre controindicazioni?

Adesso possiamo darvi una risposta più sicura, ed è chiaramente sì! In alcuni soggetti la luce proveniente da uno schermo può avere gravi effetti sulla qualità del sonno. La luce è un sincronizzatore del “ritmo circadiano”, quel sistema di cambiamenti fisiologici che dipendono dal passare delle giornate e dei momenti che le compongono. Nei nostri occhi ci sono delle cellule specializzate che si occupano di interpretare la luce ed inviare dei segnali al nostro cervello che così può capire in che momento della giornata ci troviamo. 

L’abitudine di stare spesso davanti a Pc e televisori, smartphone e tablet prima di andare a letto potrebbe confondere questo delicato sistema facendogli confondere giorno e notte causando insonnia, sonno irrequieto e tutti i sintomi conseguenti ad un sonno poco riposante. Per questo i dottori consigliano a chi fa già fatica ad addormentarsi di evitare l’esposizione alla luce blu prima di andar a letto, a meno che non si usino degli occhiali anti luce blu che potrebbero attutirne gli effetti. Non mentirò dicendovi che sono necessari, perchè tutti i dispositivi possiedono l’impostazione “luce notturna” che annulla anch’essa l’emissione di luce blu. 

Quali sono i migliori occhiali anti luce blu del 2020

Abbiamo stilato questa lista basandoci sulle recensioni dei clienti che, secondo il nostro parere, sono il metodo di valutazione migliore. 

Nowave occhiali anti luce blu

Sono di sicuro i più venduti dell’anno anche grazie al loro design accattivante ed elegante, accompagnato da una lente grande che li rende davvero confortevoli e comodi per l’uso. 

Pro

Filtrano fino al 40% della luce blu in ingresso
Le immagini sono molto nitide
La montatura è sottile

Contro

Il materiale plastico che compone la montatura è troppo rigida per cui si spezza facilmente.

Tuknon occhiali anti luce blu, antiriflesso 

Si trovano in una fascia di prezzo inferiore rispetto ai precedenti che, in più, pare abbiano effetti positivi sulla qualità del sonno. La montatura è moderna e super leggera.

Pro

Sono economici e adatti a tutti i portafogli
Filtrano il 90% della luce blu migliorando in modo netto la qualità del sonno da subito
Sono leggeri sul viso

Contro

Pare siano difficili da pulire senza usare acqua e sapone

Pixel Kura occhiali per PC, TV, tablet, gaming 

Questo modello ha un design unisex in materiale leggero e versatile. Le lenti sono super moderne, realizzare in policarbonato con rifrazione a indice 1,59. Proteggono non solo dalle luci blu m anche dai raggi ultravioletti, coprendo la nostra vista al 100%. 

Pro

Sono lenti certificate dall’Università di Torino
La confezione comprende custodia rigida e pezzuola
Possono essere usati da entrambi i sessi 

Contro

Anche se le lenti sono tecnologicamente molto avanzate la struttura risulta un po’ fragile.

Speriamo di aver fatto chiarezza nel mondo degli occhiali anti luci blu, e di avervi aiutati a trovare quelli giusti per voi, alla prossima!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.