Saldi Estivi 2020. – Vivere Smart

Saldi Estivi 2020.

A causa dell’emergenza Covid19 la data di inizio del saldi estivi 2020, tanto attesi sia dai clienti che dagli esercenti, sono stati rimandati.
In sede di Conferenza delle Regioni, presieduta il 7 maggio, è stato deciso lo slittamento dei saldi estivi in tutta italia dal 1° di agosto, dando la possibilità ad alcune regioni di anticipare le svendite promozionali di 30 giorni rispetto alla data ufficiale.
La scelta di posticipare la data è avvenuta tramite Bonaccini, il governatore dell’Emilia Romagna, che ha invitato tutti i presidenti delle Regioni d’Italia, comprese le regioni autonome, ad applicare i provvedimento in modo omogeneo in tutti italia. La Federazione moda Italia-Confcommercio ha accolto l’iniziativa con grande entusiasmo in quanto la volontà della maggioranza delle aziende affermano che “gli imprenditori del settore confermano di volere l’inizio delle vendite in saldo all’ effettiva fine stagione, tanto per i saldi estivi quanto per quelli invernali”.
Non tutti i governatori però si sono trovati d’accordo e hanno scelto in maniera completamente autonoma il calendario dei saldi delle proprie regioni, come per esempio Sicilia e Calabria dove i saldi estivi sono già iniziati dal 1° di luglio o come l’Abruzzo che con una delibera ha deciso di anticipare, rispetto alle altre regioni italiane, al 4° luglio l’inizio degli sconti.
In Lazio e in Lombardia, invece, danno la possibilità di poter usufruire di sconti e promozioni sulla merce in vendita attendendo i saldi veri e propri.
Anche la Liguria, Veneto, Puglia e Marche attendono i saldi con vendite promozionali con 40 giorni di anticipo agli effettivi saldi estivi.
Il nuovo calendario dei saldi, condizionato sicuramente dallo stato d’emergenza affrontato negli ultimi mesi, la crisi economica e i tre mesi di lockdown, si svolge in ritardo rispetto agli anni precedenti, infatti i saldi estivi del 2019 erano già iniziati ai primi di luglio fino a fine agosto.
Per quanto riguarda, invece, le regole specifiche che regolano la stagione dei saldi italiana non cambiano, i negozianti hanno l’obbligo di indicare il prezzo originale dei prodotti in promozione insieme alla percentuale di sconto e al prezzo finale scontato. Ovviamente, tutti i negozi e clienti italiani hanno comunque l’obbligo di rispettare le linee guida ufficiali del Governo, ovvero indossare la mascherina, rispettare il distanziamento fisico e igienizzarsi le mani all’ingresso (la maggior parte dei negozi mette a disposizione un dispenser per farlo).

Calendario saldi estivi 2020

Calabria: dal 1° luglio;
Sicilia: dal 1° luglio;
Emilia Romagna: dal 1° agosto al 29 settembre, vietato anticipare le vendite promozionali a luglio;
Lazio: dal 1° agosto, con possibilità di far partire le vendite promozionali nei 30 giorni precedenti;
Puglia: dal 1° agosto al 15 settembre, vietato anticipare le vendite promozionali a luglio ma le date di inizio e fine e la durata dei saldi potrebbero subire variazioni in base alla situazione epidemiologica;
Lombardia: dal 1° agosto al 29 settembre, ma le vendite promozionali possono avvenire dal 2 al 31 luglio;
Abruzzo: dal 1° agosto;
Basilicata: dal 1° agosto;
Campania: dal 1° agosto;
Friuli Venezia Giulia: dal 1° agosto;
Liguria: dal 1° agosto al 14 settembre;
Marche: dal 1° agosto, con possibilità di sconti per tutto il mese di luglio;
Molise: dal 1° agosto al 29 settembre;
Piemonte: dal 1° agosto;
Sardegna: dal 1° agosto;
Toscana: dal 1° agosto al 30 agosto, con possibilità di saldi nei 30 giorni precedenti la data d’inizio;
Trentino Alto Adige: dal 1° agosto al 29 agosto, ma nei comuni turistici iniziano il 15 agosto e finiscono il 12 settembre;
Umbria: dal 1° agosto al 29 settembre;
Valle D’Aosta: dal 1° agosto al 30 settembre, con possibilità di fare sconti nei negozi dal 15 al 31 luglio;
Veneto: dal 1° agosto al 30 settembre.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.