Space X porta quattro astronauti nello spazio, volo riuscito! – Vivere Smart

Space X porta quattro astronauti nello spazio, volo riuscito!

Dopo lunghi mesi di trepidante attesa e qualche test di lancio andato male, finalmente la nuova missione di Space X è andata a termine. Sotto la guida di Elon Musk l’azienda è riuscita ad inaugurare il terzo volo con equipaggio che ci avvicina sempre di più all’ipotesi dei voli turistici sulla Luna e su Marte. 

Due americani, un giapponese e un francese nello spazio…

Il mezzo utilizzato per compiere il viaggio è il Falcon 9, partito dalla piattaforma 39/A della base Nasa di Cape Carneval, in Florida. Tutto è andato come previsto e il razzo ha spiccato il volo alle 5:49 con a bordo i quattro astronauti della Crew Dragon 2, composto da Shane Kimbrough e Megan McArthur della NASA, l’astronauta giapponese Akihiko Hoshide e Thomas Pesquet dell’Agenzia spaziale europea per la missione “Alpha. Il francese Pesquet è il primo Europeo a partecipare ad una spedizione commerciale. Tutti loro hanno incontrato Elon Musk prima della loro partenza.

Un viaggio più che riuscito

Il razzo ha raggiunto i 2.000 Km/h in meno di un minuto e mezzo, dopo 3 minuti viaggiava a 7.000 Km/h e in soli 9 minuti ha superato l’orbita terrestre raggiungendo una velocità massima di 27.000 Km/h, dei tempi davvero incredibili! Ecco il video del lancio:

Gli astronauti hanno raggiunto la Stazione Spaziale Europea sabato mattina, dopo 23 ore di viaggio, e resteranno in orbita per 6 mesi.

Russia vs America, il battibecco spaziale

Già il 17 novembre scorso SpaceX aveva scritto una pagina della storia interplanetare: utilizzando la Capsula Crew Dragon sono riusciti a portare sulla SSI il primo equipaggio dopo il lancio dello Space Shuttle, avvenuto qualche anno fa. L’America ha preso questo successo come una vera e propria vittoria, così tanto da mettere in difficoltà i suoi rapporti con la Russia, già abbastanza stuzzicata. 

Proprio a causa di alcune provocazioni nel 2014, il capo dell’agenzia russa “Roskosmos” aveva ironizzato sulla necessità degli USA di utilizzare i razzi russi per poter raggiungere la SSI. A questa uscita infelice Musk replicò con un messaggio diretto e conciso: “Il trampolino di lancio funziona“, riferendosi a quello accennato dai Russi

Gli astronauti arrivano sullo spazio, un’accoglienza molto varia

Ed ecco che adesso sulla SSI si trovano tre americani e un giapponese, partiti a bordo del primo volo operativo Crew Dragon e agganciati al modulo Harmony della stazione spaziale. Ovviamente prima della partenza tutti e quattro sono stati costretti ad una rigidissima quarantena per evitare qualsiasi rischio di contagio.

Ad accogliere i quattro sulla SSI troviamo Michael Hopkins, Victor Glover, Shannon Walker e il giapponese della Jaxa, Soichi Noguchi, che hanno preso parte alla spedizione Expedition 64.  Ecco il video del momento del loro arrivo:

Insomma, mentre voi leggete questo articolo ci sono 4 esseri umani proprio come noi che ci guardano dall’alto, insieme ai loro colleghi. Chissà se un giorno grazie ai loro studi anche noi avremo la fortuna di vivere un’esperienza del genere, lo vedremo!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.